La definizione di mio

Sillabazione: mì-o

Tipologia:

0 domande

  1. Aggettivo possessivo di 1ª Singolare - (normalmente preposto al s. e preceduto dall'articolo;
    può essere posposto per marcare una contrapposizione)
  2. Aggettivo possessivo di 1ª Singolare - Che appartiene a me (anche temporaneamente): il mio appartamento; che mi riguarda da vicino: il mio paese; creato, fatto da me: la mio ultima fatica
  3. Aggettivo possessivo di 1ª Singolare - Che è parte di me, pertinente a me, a me peculiare: i miei occhi (si omette se è evidente la persona a cui si riferisce o se il verbo è riflessivo: ho male alla testa; mi lavo le mani);
    il riferimento alla persona può essere di tipo soggettivo (che viene da me): il mio amore per te; o di tipo oggettivo (rivolto a me): fallo per amor mio
  4. Aggettivo possessivo di 1ª Singolare - Di me, nel senso della relazione o dipendenza: il mio principale; le mio amiche; con i nomi di parentela (per esempio madre, fratello, nipote etc...), non vuole l'articolo determinativo quando essi sono al Singolare, posposti al possessivo, non alterati e non accompagnati da altri aggettivi: ne parlerò con mio marito; mio cognata è a Roma; richiede l'articolo negli altri casi: i mio zii; la nonna mio; il mio cuginetto; la mio terribile suocera; anche con forme affettuose come la mio mamma; si usa nelle allocuzioni e nelle esclamazioni per esprimere, a volte in senso Ironico, benevolenza (in tali casi è in genere dopo il nome): ragazzo mio!
  5. Aggettivo possessivo di 1ª Singolare - A me abituale, familiare, solito: voglio il mio caffè e il mio giornale
  6. Prononome possessivo di 1ª Singolare - Ha gli stessi valori e usi dell'Aggettivo ed è sempre preceduto dall'articolo determinativo: questa casa è più bella della mio; ti lamenti di tuo figlio, ma cosa diresti del mio?
  7. Prononome possessivo di 1ª Singolare - In espressioni ellittiche acquista un valore sostantivale e può significare di volta in volta, nelle diverse forme, «lettera»: rispondo con questa mio alla tua ultima; «idea, opinione»: io ho detto la mio; «parte»: non ho nessuno dalla mio; «patrimonio, denaro»: ci ho rimesso del mio; (al plurale maschile) «genitori, parenti»: ho trascorso le vacanze con i mio

 

Aiuta chesignifica.eu a crescere...

 

aggiungendo un altro significato al termine mio. Ti ringrazieremo citando il tuo nome.

 

richiedendo la definizione di un nuovo termine che non hai trovato qui. La nostra community ti aiuterà a chiarire i tuoi dubbi.

Fai una domanda

    Non ci sono domande. Risolvi i tuoi dubbi con una semplice domanda. Un team di esperti è pronto ad aiutarti!

chesignifica.eu, la community della conoscenza gratuita per te e i tuoi amici. Perché la cultura è un diritto di tutti.